prevenzione del rischio di insolvenza

In uno scenario economico così complesso e mutevole come quello attuale, la tutela del credito rappresenta indubbiamente uno dei problemi centrali per la vita di un'azienda.

La richiesta sempre più frequente da parte dei clienti di posticipazione e di dilazionamento dei pagamenti dovuta ad una maggiore competitività dei mercati, ha aumentato il rischio di insolvenza a carico dei fornitori e, di conseguenza, anche le perdite su crediti. Perdite che si ripercuotono sulla liquidità e redditualità dell'azienda, spesso in maniera irreparabile, come dimostrato dal numero crescente delle imprese che ogni anno falliscono o cessano la propria attività per l'impossibilità di riscuotere i propri crediti. La soluzione a questo problema tipico che affligge la comunità degli affari, è rappresentata da un'azione preventiva mirata ad evitare o quantomeno a ridurre il rischio di insolvenza, valutando anticipatamente la solidità finanziaria di nuovi clienti prima di concludere qualsiasi transazione commerciale.